Frittata di amaranto senza uova

IMG_5319

Bentrovati carissimi lettori, come procede l’estate? La ricetta che vi propongo oggi è mia, ma per leggerla dovrete andare sul blog CUCINA SELVATICA che da qualche mese stiamo facendo nascere io e la mia socia di spignattate Annalisa. In questo blog, che speriamo vi piaccia, tentiamo di comunicarvi la passione per la raccolta di tutto ciò che la Natura ci offre spontaneamente, e che noi cerchiamo di trasformare in deliziosi manicaretti. Non abbiamo inventato nulla, la raccolta delle erbe e la loro conoscenza nasce nella notte dei tempi. Probabilmente molti di voi, come me fino a qualche anno fa, non hanno mai provato a raccogliere erbe e frutti per poi cucinarli. Questo blog è rivolto soprattutto a voi, e speriamo di invogliarvi a ritagliarvi del tempo per passeggiare tra i campi e i boschi, perchè, credetemi, ne vale veramente la pena! Certamente occorre un minimo di preparazione, e soprattutto prima di mangiare qualcosa bisogna essere sicuri che sia edibile, ma abbiate fiducia, ci sono erbe che difficilmente potrete confondere con altre, e piano piano acquisirete sicurezza e preparazione, o mal che vada avrete passato una fantastica giornata a contatto con la Terra! Vi ho convinti a seguirci, almeno per curiosità? In tal caso vi suggerisco di iscrivervi al blog inserendo il vostro indirizzo mail. Se non ci riuscite potete scrivermi una mail a “lacucinadellacapra@gmail.com” mettendo in oggetto “iscrizione a cucina selvatica” e provvederò io ad iscrivervi, voi dovrete solamente confermare tramite la comunicazione che riceverete. Per ora è tutto, a presto!

logo

Insalata di barbabietole al cartoccio con salsa alle pesche

IMG_5483

Ci sono quelle notti in cui accade di svegliarsi e non vi è modo di ritrovare il sonno, così si decide di fare qualcosa, una tisana, un libro (magari noioso), la conta di branchi di tutte le specie presenti sull’arca di Noè. Quando questo capita in vacanza ci si può concedere il lusso di uscire di casa, e trasformare un problema in un’esperienza da ricordare, come osservare i posti che siamo abituati a vedere con una luce diversa, quella dell’alba. Così mi è successo qualche giorno fa, io e la mia paziente metà abbiamo assistito ad uno spettacolo memorabile, una palla di rosso fuoco si è fatta strada silenziosamente tra gli alberi ed ha colorato il cielo di sfumature fiabesche, mentre la bruma saliva dall’erba umida e dalla terra scura dei campi bagnati dal Fiume, quello che ultimamente frequento così spesso, il Po. Se qualcuno abita nella Pianura Padana ed è appassionato di ciclismo, o come me ha recentemente iniziato a cavalcare la due ruote a pedali non appena c’è un attimo libero e la temperatura lo permette,  sicuramente avrà familiarità coi paesaggi di questo Grande Fiume e con gli innumerevoli scenari che ci offre a seconda della stagione, del luogo e dell’ora. Se i tramonti sono incantevoli, le albe hanno una magia diversa. Dopo l’abbandono della sera ci si può ritrovare alla mattina, dopo aver vissuto nei nostri sogni, che ce li ricordiamo o no. Se anche a voi capita di svegliarvi di notte e di non riuscire a prendere nuovamente sonno, il mio consiglio è di approfittare di questa opportunità per vedere qualcosa di familiare con una luce nuova.

IMG_5427

IMG_5445

Ingredienti per 2 persone:

500g di piccole barbabietole

una pesca molto matura e dolce

mezza cipolla rossa

un cuore di insalata

una manciata di noci sgusciate (meglio se pecan)

mezzo cucchiaino di aglio essiccato in polvere

un cucchiaino di aceto di mele

2 cucchiaini di salsa tahin (pasta di sesamo)

la punta di un cucchiaino di sale

un pizzico di peperoncino

pepe

un pizzico di curcuma

Procedimento: lavate le barbabietole, avvolgetele singolarmente nella carta stagnola e mettetele in forno scaldato alla massima temperatura per un’ora. Lasciatele raffreddare dentro al forno, e quando saranno maneggiabili sbucciatele e tagliatele a spicchi sottili. Mentre le barbabietole cuociono potete preparare la salsa frullando la pesca con l’aglio, il sale, il peperoncino, la curcuma, la salsa di sesamo e  l’aceto. In una terrina disponete l’insalata, la cipolla affettata finemente e la barbabietola, mescolate e irrorate con la salsa. Aggiungete le noci tritate e una spolverata di sale e servite. Buon appetito!

IMG_5498IMG_5461 IMG_5475

IMG_5452