Tofu in salsa verde al limone e olive

IMG_2266

Bentrovati cari lettori, come state? Io bene, la vita procede seguendo i ritmi della Natura. In questo periodo, come sapete, mi sto dedicando molto ai lavori nell’orto, tutto va predisposto prima dell’estate, che si preannuncia impegnativa. Quando non piove continuo a diserbare manualmente per estirpare le radici, a mettere la pacciamatura di erba medica e a trapiantare gli ortaggi. L’altra mattina sono andata a controllare il semenzaio che avevo preparato l’estate scorsa e che avevo un po’ abbandonato perchè era stato attaccato dalle lumache, e con mia grande sorpresa ho trovato delle carotine tenere e dolcissime con cui abbiamo fatto il pinzimonio. Con la parte verde ho preparato una salsina buonissima semplicemente frullando assieme e a olio evo, sale e uno spicchio di aglio, provate per credere! I trapianti delle orticole estive stanno iniziando a fruttare, si vedono già i primi pomodorini e le prime zucchine, tra poco saranno pronte le fave (che ho seminato un po’ tardi) e i cetrioli iniziano ad arrampicarsi sui loro tutori. C’è ancora qualche insalata che ancora non è andata a seme, quindi stiamo raccogliendo e gustando, e con le ortiche che crescono sul retro della casa stiamo preparando erbazzoni e zuppe ricche di ferro. I gatti sono perfettamente ambientati alla nuova casa, e in giardino sentiamo sempre suoni nuovi: oltre alle rondini, alle gazze, alla civetta, ai fagiani, ai passeri, ai picchi verdi e alle cinciallegre, l’altro giorno abbiamo sentito anche un cuculo! A quasi un anno dal trasferimento in campagna posso dire, tirando le somme, che non mi sono pentita nemmeno per un secondo, anzi! La campagna mi ha aiutata a superare i momenti difficili di quest’anno, e non credo riuscirei a tornare indietro, in città. E’ una scelta che consiglio a tutti, e soprattutto non fatevi influenzare da  chi vi dice, come è stato detto a me, che a stare così isolati la vostra mente si ammala (sì, mi sono sentita dire anche questo, bella frase da dire, vero?) perché le città sono dietro l’angolo, basta prendere la macchina o i mezzi, inoltre conosco persone che vivono in centro, ma sono molto, molto sole, mentre se sarete bravi giardinieri riuscirete a continuare a coltivare le amicizie importanti, quelle sincere che richiedono tempo, impegno e presenza, quelle che non tutti, ahi loro, hanno la fortuna di avere, anche se vivono in mezzo a molte più persone.

IMG_2253

Ora vi lascio alla ricetta di questo tofu dal sapore forte, per accontentare chi dice che “non sa di niente”, vi auguro un buon fine settimana e speriamo che il sole splenda su tutti noi (ma non troppo, che ho la pressione bassa!!)

Ingredienti per 4 persone:

4 panetti di tofu

farina integrale a piacere

3 cucchiai di olive verdi tritate

un cucchiaio di capperi dissalati e tritati

il succo di un limone

2 cucchiai di prezzemolo tritato

un cucchiaio di foglie di timo fresco

pepe

olio per friggere

Procedimento: tagliate il tofu a pezzetti e infarinateli, poi friggeteli in una padella con un po’ di olio fino a quando diventano croccanti. Nel frattempo preparate la salsa unendo il limone, le olive, i capperi, il prezzemolo e il timo. Condite il tofu con la salsa e spolverate con pepe macinato sul momento. Se necessario salate e servite immediatamente. Buon appetito!

IMG_2258

Il mio Comfort Food Vegetale è in libreria!

IMG_1828

Care amiche e cari amici, sono molto emozionata e anche orgogliosa di annunciarvi che finalmente è uscito il mio libro, e potrete trovarlo in tutte le librerie d’Italia e nei negozi online, oppure ordinarlo nella libreria indipendente sotto casa coi dati indicati qui sotto! Passiamo subito alle informazioni tecniche, così poi vi posso raccontare per bene cosa troverete all’interno.

Titolo: “La cucina della Capra, Comfort food vegetale”

Autrice: Carla Leni

Editore: EIFIS Editore

Pagine: 256

Formato: 19,3 x 25,3 cm

ISBN: 978-88-7517-120-9

Prezzo: 28,50€

Sfoglia un estratto del libro QUI

E ora vi parlo un po’ dei contenuti!

IMG_1833

Il libro inizia con una introduzione in cui spiego che significato ha per me l’espressione comfort food. Si parla sia dei piatti della memoria, sia del conforto che dà sedersi a tavola con l’animo felice per non aver causato la sofferenza degli esseri viventi. Ci sono anche alcune indicazioni, molto semplici, su quali cibi compongono la mia dispensa vegetale, dando grande importanza agli ingredienti che fanno parte della nostra tavola da sempre, come verdure di stagione, cereali e legumi.

IMG_1835

Seguono 10 capitoli suddivisi per portata: colazioni, insalate, zuppe, primi, secondi contorni, panini e snack, salse, dolci e bevande. Ciascun capitolo è formato da 10 ricette, per un totale di 100 di cui solo una piccola parte già apparse sul blog, mentre le altre sono tutte inedite. Ogni ricetta è corredata da una foto fatta da me e preceduta da una breve introduzione in cui io vi racconto la storia di quel piatto o qualche aneddoto ad essa correlato. Tutte le introduzioni sono scritte con l’animo leggero e divertito di chi si mette a tavola con animo festoso e goloso. La maggior parte delle ricette sono semplicissime, perché comfort food vuol dire anche non passare ore ai fornelli per dedicarsi alla famiglia, agli amici e alle attività che si amano, senza per questo rinunciare a mangiare con gusto. Altre ricette invece richiedono maggior tempo, e sono perfette per i momenti in cui mettere le mani in pasta ha effetto catartico, rilassante e liberatorio. Avete mai preparato i cappelletti alla vigilia di Natale? A casa mia era un vero e proprio rito, e l’aver eliminato gli alimenti di origine animale non deve comportare per forza la rinuncia a questa tradizione! Tutte le ricette sono state fotografate da me, quindi si tratta di un libro ad alta densità di colore, inoltre ho aggiunto alcune foto extra che vi raccontano un’atmosfera di pace e serenità.IMG_1836

Scrivere questo libro ha richiesto molto tempo e vari incastri tra lavoro, famiglia e tutto il resto, e sono davvero contenta di essere riuscita ad arrivare in fondo! L’ho scritto col cuore, senza voler insegnare niente a nessuno, perché non sono una guru, un medico, né una chef, ma con la speranza che la mia esperienza in questa strada che mi rende così felice possa essere d’ispirazione a qualcun altro, così come sono tante le bellissime persone che hanno costellato e continueranno a far parte del mio cammino insegnandomi molto. Spero che lo amerete come lo amo io. Vi abbraccio tutti e grazie per l’affetto e l’entusiasmo con cui riempite la mia vita!

banner_Cucina Capra_promo

 

Compralo online:

Eifis Editore

Macrolibrarsi

Amazon

Ibs

Feltrinelli