Patate arrosto con la crosticina godereccia

IMG_2021

Solo e soltanto per amore vostro, cari lettori, ho dovuto sperimentare già 2 volte quella che sul web viene spacciata come la ricetta per le patate arrosto perfette. Lo spirito di sacrificio, si sa, mi appartiene da sempre, e così mi sono immolata e ne ho mangiato 2 teglie, dato che la prima l’ho preparata di sera e non c’era luce per fotografare. Effettivamente queste patate sono assolutamente goderecce, morbide dentro e con la beneamata crosticina fuori. Il segreto è la doppia cottura e lo shekeramento, i dettagli ve li spiego nella ricetta qui sotto.

In questi giorni si è fatto un gran parlare del family day. Chi mi conosce non ha il minimo dubbio che io lo trovi assurdo, soprattutto perché più famiglie di persone che si amano potrebbero dare amore e ospitalità quei tanti bambini senza genitori che vivono in strutture che, anche nelle migliori ipotesi, non si avvicinano nemmeno a tutto l’affetto che potrebbero dare due mamme o due papà, ovviamente fatti i dovuti accertamenti come per ogni famiglia adottiva. Non so, a me questo sembra un discorso elementare, ma a quanto pare c’è ancora chi la pensa diversamente e purtroppo queste ritrosie sono a spese di quei bambini, oltre di chi vede negata la sua normalità. Terminato il family day, passato alla storia per l’outing materno di Giorgia Meloni, che non ha avuto proprio un gran tempismo, ma alla quale auguro il meglio come mamma e soprattutto che l’illuminazione la colga e le faccia capire che l’amore è amore, indipendentemente da dove viene, apro il giornale e leggo una nuova ondata di femminicidi, giusto a confermare la mia convinzione che la famiglia tradizionale non è proprio una garanzia. Donne accoltellate, bruciate all’ottavo mese di gravidanza, bambini abusati e via dicendo. Io poi, che da anni lavoro con famiglie in difficoltà, sento queste storie ogni giorno e voglio approfittare di questo post e di questi ultimi fatti per urlare a tutte le persone che sono in una relazione violenta, sia fisicamente che psicologicamente, di scappare alla velocità della luce! Non esitate, chiedete aiuto e fatelo con furbizia, e non pensate “tanto a me non succede”, perché può succedere davvero a tutti, indipendentemente dalla condizione economica e dal livello culturale, ve lo dico per osservazione diretta. La vostra vita e la vostra salute non valgono il rischio di aspettare che forse qualcosa cambi! Ci sono servizi sociali, associazioni e cooperative che possono farsi carico delle vostre situazioni. Fate in modo di non essere voi le prossime persone a finire in una pagina di cronaca.

Ora vi lascio la ricetta, fatene buon uso!

Ingredienti:

patate

olio evo

qualche spicchio di aglio

rosmarino

sale

pepe

Procedimento: sbucciate e tagliate le patate a tocchetti, cuocetele al vapore o lessatele per 10 minuti, poi mettetele in uno scolapasta e fatele saltellare, la superficie a contatto con lo scolapasta si deve spappolare e ricoprire di una patina di polpa, che poi diventerà la crosticina godereccia. Ungete molto bene una teglia, adagiatevi le patate e spolveratele con sale e pepe. Fatele cuocere in forno caldissimo e quando stanno iniziando a dorarsi aggiungete un po’ di rosmarino e qualche spicchio di aglio. Terminate la cottura sempre ad alta temperatura fino a quando le patate saranno ben dorate e servitele calde. Buon appetito!

Annunci

7 thoughts on “Patate arrosto con la crosticina godereccia

  1. grazie per il tuo sacrificio!
    io alle mie aggiungo una sfumata di vino bianco o birra al momento giusto, quando il forno ringhia da quanto è caldo! slurpissime!

  2. Commento sia alla parte del FAMILI day che la ricetta: Sai che mentre la Meloni parlava, sotto è passato l’articolo di quel padre che ha ucciso i figli e poi si è gettato nel pozzo? Non sapevo se ridere o piangere. Vabbè, poi scendiamo nel ridicolo ogni qual volta quella donna apre bocca >.>
    Queste patate hanno un aspetto divino, voglio assolutamente provarle *-*

  3. Fare delle patate al forno così perfette è un po’ come aver raggiunto il Nirvana! Uso gli stessi ingredienti, ma il trucco dello scolapasta mi mancava decisamente, non vedo l’ora di provare! E brava per le parole che hai urlato, sono importanti e per niente scontate. Andrebbero ripetute, e soprattutto ascoltate, più spesso!

  4. Grazie per la prefazione alla tua ricetta che condivido completamente, la tua ricetta è proprio godereccia e dopo aver letto le tue parole mi piace ancor di più 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...