Menu di Pasqua per I-Care e Italia Senza Vivisezione: Sformato di piselli e asparagi con insalata primaverile

4

Buon martedì, cari amici, oggi vi presento la ricetta per il secondo e il contorno del del menu di Pasqua pensato per  Italia senza vivisezione e  I Care. Tradizionalmente in queste festività le uova spopolano sulle tavole, ma è davvero facile sostituirle, ricevendo l’eterna gratitudine delle galline, con la farina di ceci per creare deliziose frittatine e sformati, come quello che ho pensato per voi, a base di piselli, asparagi ed erbette aromatiche che potete coltivare sul vostro davanzale o nel vostro giardino. Come contorno non c’è nulla di più semplice e sano di un’insalata, magari arricchita con qualche fiore o erbetta spontanea che avrete la cura di raccogliere in posti non troppo inquinati (ad esempio l’aiuola spartitraffico in tangenziale non è il posto ideale, anche se presenta un alto indice di  biodiversità!). Avete già pensato a cosa cucinare domenica?

 

 

 

6

Ingredienti per 4/6 porzioni:

Per lo sformato

150g di farina di ceci

450g di acqua

300g di piselli

un cipollotto

500g di asparagi

2 cucchiai di erbe aromatiche fresche tritate (menta, melissa, origano,…)

mezzo bicchiere di olio di oliva

succo di limone

sale

pepe

Preparate una pastella con la farina di ceci e 450g di acqua, lasciatela riposare per qualche ora in frigorifero. Portate a ebollizione abbondante acqua in un tegame, versatevi i piselli e lessateli fino a quando saranno teneri, infine scolateli. Versate l’olio in una pirofila e inclinandola ungetene tutta la superficie e i bordi. Unite alla pastella i piselli, le erbe aromatiche, il cipollotto affettato, sale e pepe, mescolate e versate nella pirofila. Pulite i gambi degli asparagi eliminando la parte esterna più dura se necessario e disponeteli sullo sformato. Cuocete in forno a 180° per un’ora circa. Lasciate raffreddare e servite con una spruzzata di succo di limone. Potete preparare lo sformato il giorno prima, avendo l’accortezza di lasciarlo fuori dal frigorifero per un’ora prima di servirlo.

Per l’insalata primaverile

insalata da taglio mista

rucola

tarassaco

fiori di violetta

un pezzo di cipollotto

semi di girasole

olio extravergine di oliva

aceto balsamico

sale

Pulite l’insalata, la rucola, il tarassaco e i fiori di violetta, affettate il cipollotto, tostate i semi di girasole in padella per un paio di minuti, mescolate tutto e condite semplicemente con olio, aceto balsamico e sale.

Advertisements

5 thoughts on “Menu di Pasqua per I-Care e Italia Senza Vivisezione: Sformato di piselli e asparagi con insalata primaverile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...