Come preparare il latte di soia in casa

IMG_7757 Buon lunedì cari lettori, spero abbiate passato un buon fine settimana. Nei giorni scorsi sui social si è fatto un gran parlare circa una nota marca di latte che ha introdotto anche una linea di latti vegetali. Alcuni hanno accolto la notizia con entusiasmo, altri con grande scetticismo. Il pensiero degli scettici è condensato in questo articolo che ha suscitato anche qualche polemica. Il mondo degli erbivori si è spaccato tra chi definisce gli altri estremisti e chi ribatte al suono di incoerenti. Alcuni mi hanno chiesto di segnalare delle marche che fossero coerenti con la scelta vegan che, a mio modesto parere (e non solo mio), non è una semplice dieta, ma una filosofia di vita, una scelta etica che va oltre il piatto che portiamo in tavola. Io non mi sento di sponsorizzare nessuno (lo sapete che non inserisco mai pubblicità), per cui ho pensato che la cosa migliore fosse divulgare anche a chi non ne fosse a conoscenza l’ormai arci-nota ricetta per autoprodurre il latte di soia in casa. Questa pratica, che vi sembrerà brigosa al pensiero, ma che in pratica vi ruberà pochissimi minuti per volta, ha tantissimi vantaggi:

-siete voi a scegliere la materia prima

-risparmierete tantissimo, con una confezione di soia potete preparare molti litri di latte

-ridurrete del 100% la produzione di rifiuti, e se pensate a quanti cartoni di latte buttate in un anno vedrete che ne vale la pena

-potrete riciclare l’okara (lo scarto della soia) per cucinare polpette, crackers, pizza, pane, ragù di soia (ottimo, meglio di quello compero) e tantissime altre cose

-non rischiate di finanziare aziende che da un lato promuovono il latte vegetale che ora va di moda e dall’altro continuano a sfruttare gli animali per produzioni animali

-non dovete andare al supermercato ogni volta che finisce il latte

-potrete fare i fighi con tutti quelli che conoscete vantandovi di avere preparato voi il latte.

Vi ho convinti? Fatemi sapere come vanno i vostri esperimenti!

IMG_7761

semi di soia gialla

Ingredienti:

una tazzina da caffè di semi di soia gialla

un litro di acqua

un pizzico di sale integrale

Procedimento: Lasciate in ammollo i semi di soia per una notte, sciacquateli, frullateli col minipimer in poca acqua, versate il composto in una pentola e aggiungete altra acqua fino ad arrivare a un litro, fate sobbollire per 10 minuti, aggiungete il sale, scolate per separare il latte dal residuo di soia (okara). Imbottigliate il latte e utilizzatelo per 3-4 giorni successivi. Conservatelo in frigorifero una volta freddo.
IMG_7759

okara avanzato da riciclare per altre ricette

Annunci

9 thoughts on “Come preparare il latte di soia in casa

  1. Eeeeh adesso vogliamo le ricette con l’okara però!! Comunque, proprio l’altro giorno ho fatto il latte di noci 🙂 non male, ma devo perfezionarmi!!!

  2. grazie Carla, penso che mi procuro la soia e mi faccio il latte. la tua ricetta propone la frullatura a semi NON cotti: meglio cotti o crudi? grazie

  3. mozzarella deliziosa???? Mi piacerebbe moltissimo trovarne la ricetta… io ne ho provate già due che sono state un flop totale.
    Sono incuriosita da quei semi di soia non decorticati: qui in Francia si trovano soprattutto senza la pellicina… vorrà dire che il mio okara è diverso dal vostro? Spero non cambi troppo il risultato delle ricette a base di okara.

  4. Pingback: Come preparare il ragù di soia | La Cucina della Capra

  5. Pingback: Intolleranze e formaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...