Ribollita

ribollita

All’interno della cucina toscana, la ribollita è un universo a sè. Per preparare questa ricetta, vegetale senza bisogno di modifiche, mi sono documentata su vari libri e siti, e non ho trovato 2 ricette uguali! Intanto bisogna decidere se usare i fagioli zolfini, quelli che pare siano i più tradizionali, o i cannellini. Io ho optato per i fagioli zolfini perchè ne avevo di già cotti in congelatore, ma mi rendo conto che non sia facile reperirli, a differenza dei cannellini. Poi le varianti si diramano tra quelle che verza sì o verza no, con patate o meno, bietola, pomodori pelati o passata o polpa, servita subito o fatta riposare,…………insomma, se trovate la vera ed originale prima ricetta della ribollita siete fortunati, io mi sono prodigata nel creare la mia versione, che come sempre è dettata da quel che c’è in casa. Tuttavia alcuni punti fermi bisogna metterli: il pane e il cavolo nero sono imprescindibili.  Si tratta, come per molti piatti toscani diventati celebri, di un piatto che nasce povero, con quel che passa il convento quel giorno, ed è un ottimo modo per riciclare il pane vecchio, come accade con la panzanella e la pappa al pomodoro, entrambi toscani, ed entrambi nati per recuperare gli avanzi. Questa zuppa è molto densa, molto diversa da un minestrone. Per i miei gusti  è meglio prepararla il giorno prima, perchè si arricchisca di sapore riposando, e il giorno dopo sarà solo da scaldare, da far “ribollire”. Ecco come prepararla. Buona settimana!

Ingredienti per 6 porzioni:

3 carote

1 cipolla dorata grande

una costa di sedano

1 grande patata

un mazzo di cavolo nero (circa 15 foglie)

300g circa di fagioli zolfini lessati

200g di polpa di pomodoro

pane vecchio

olio evo

sale

pepe

Procedimento: In una pentola mettere carote, sedano, cipolla e patata tagliata a dadini con olio evo a soffriggere per qualche minuto. Aggiungete anche il cavolo toscano tagliato a striscioline sottili e fate cuocere per un paio di minuti ancora. Coprite con acqua, portare a bollore e aggiungere metà dei fagioli frullati e la polpa di pomodoro. Fate bollire per mezz’ora poi aggiungete gli altri fagioli e fate cuocere per altri 45 minuti. Se si asciuga troppo aggiungete acqua. A fine cottura aggiungete il pane a pezzetti, mescolate, salate e fate riposare fino al giorno dopo. Al momento di servire la zuppa scaldate un po’ di olio in una padella, versate la zuppa col mestolo e fate cuocere finchè, per l’appunto, ribolle. Servite con una bella spolverata di pepe e, volendo, un altro giro di olio buono. Buon appetito!

100% veg monday

Advertisements

5 thoughts on “Ribollita

  1. Pingback: 100% vegetal monday | La Cucina della Capra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...