Pizza con asparagi e cipolla caramellata

pizza asparagi

Io e lo sport abbiamo sempre avuto un rapporto di reciproca diffidenza, sin dalle elementari ho sempre preferito fare altre attività, trascurando di esercitare i miei muscoli, compresi alcuni che ho sempre ignorato di avere. Per capirci, sono quella che sale 3 piani di scale e rischia l’infarto, quella che alle gite del CAI chiude la fila perchè rimane ad ansimare per ultima. Mi sono decisa a dare una svolta a questa pigrizia! Considerate che lo sport che ho praticato negli ultimi 3 anni è lo yoga, capirete che non sono molto allenata, e così ho fatto una breve ricerca nell’ormai sfera di cristallo che tutto vede e tutto sa: google. Salta fuori che esistono proprio dei programmi per quelli come me, e tra tutti ho iniziato a seguirne uno in particolare che si chiama C25K, ovvero Couch to 5 Km, dal divano a 5 km, e che potete  visionare qui tradotto in italiano. Sono ormai all’inizio della quarta settimana di allenamento, e questa mattina, per la prima volta in tutta la mia vita, ho corso 5 minuti di fila senza rischiare il collasso! So che per molti di voi 5 minuti sono pochissimi, ma sono anche convinta che invece molti altri leggeranno e penseranno che loro non ce la farebbero mai…ecco, a questi io dico che  anche io non lo credevo possibile! Ho la fortuna di abitare vicino alle bellissime mura di Ferrara, e spesso mi perdo in passeggiate durante le quali ho sempre guardato con ammirazione tutti quelli che con ogni condizione climatica si allenano in corse più o meno veloci, li consideravo dei super atleti e non ho mai pensato di poter diventare una di loro, eppure  con un allenamento a piccoli passi ma costante ce la sto facendo e contro, tra un mese e mezzo, di correre per 30 minuti di fila! Se leggete il programma vedrete che è davvero molto graduale e adatto alle couch potatoes (ai pantofolai) come me, si parte correndo un minuto, poi camminando un minuto e mezzo, ripetendo per 8 volte, così il primo giorno correrete 8 minuti senza nemmeno accorgervene! Non sto cercando di convincervi….ma mi sembra bello condividere questa esperienza positiva con voi, ogni volta che si aumenta la resistenza e si raggiunge un nuovo obbiettivo si prova una grande soddisfazione, quindi se per caso qualcuno si è incuriosito e ha voglia di allenarsi a distanza con me lo faccia sapere oppure scriva qui i suoi progressi e i suoi consigli! Non parlo certo da esperta, ma anche nella mia breve esperienza mi sono resa conto di quanto siano fondamentali 2 cose: delle scarpe per la corsa che ammortizzino i traumi alle articolazioni e un buon riscaldamento prima di partire, fatto non solo di camminata ma anche di esercizi per schiena, caviglie e ginocchia. Sulle scarpe non risparmiate, quello che non spendete ora lo spenderete poi in visite, mentre potete anche lasciare perdere tutte le tutine super sintetiche e tech carissime, bastano dei pantaloni e una maglietta! Chi è il prossimo che si lancia in questo sport così economico ed ecologico? Come mi ha ricordato il mio amico Enrico, IMPOSSIBLE IS NOTHING!

Dopo questo off topic (ma non troppo, se consideriamo che la salute passa non solo per l’alimentazione ma anche per il movimento) non mi resta che farvi recuperare tutte le calorie bruciate con questa pizza un po’ particolare! Non vi rovino la sorpresa e vi lascio leggere direttamente la ricetta, al Caprone è piaciuta molto, e lui di solito è molto tradizionalista!

Ingredienti:

300g di farina integrale

una bustina di lievito per pizza

4 asparagi

una cipolla rossa

200 g di yogurt di soia

foglie di menta fresca

olio evo

2 cucchiai di aceto balsamico

2 cucchiai di zucchero integrale di canna

sale

pepe

timo secco

Procedimento: mescolate lo yogurt con una manciata di foglie di menta tritate finemente, un pizzico di sale e uno di pepe. Mettete a riposare in frigorifero. In una terrina versate la farina, aggiungete il lievito, 3 cucchiai di olio, una presa di sale, aggiungete acqua qb e impastate la pizza. Stendetela in una teglia rotonda abbastanza grande e lasciatela lievitare per un’ora in un posto tiepido, al chiuso. Nel frattempo affettate la cipolla, mettetela in un tegamino antiaderente con un pizzico di sale e un cucchiaio di olio a soffriggere, quando si ammorbidisce aggiungete lo zucchero e l’aceto, fate caramellare per un paio di minuti a fuoco vivo e mettete da parte. Trascorso il tempo di lievitazione prendete l’impasto, spalmatevi lo yogurt e disponetevi sopra la cipolla ben distribuita. Pulite gli asparagi, tagliate la parte più dura del gambo e con un pela patate tagliate strisce sottili. Disponetele sulla pizza, aggiungete una spruzzata di olio, sale, pepe e una spolverata di timo. Infornate a 180° per circa 40 minuti. Buon appetito!

Con questa ricetta partecipo al 100%vegetal monday!

100% veg monday

Advertisements

15 thoughts on “Pizza con asparagi e cipolla caramellata

  1. Pingback: 100% vegetal monday | La Cucina della Capra

  2. Mmmm… che buona la tua pizza! Decisamente intrigante l’idea di aggiungere lo yogurt 😉
    Buona fortuna con la tua nuova attività sportiva, io vorrei scriverti che ho già dato… ma è una mezza sciocchezza, lo so 🙂

  3. e’ faolosa!!! sai che non ho mai fatto la pizza solo con farina integrale? pensavo non venisse ma se mi dici che merita comunque ci provo subito!! buona settimana 😉

  4. buonissima la tua pizza!anch’io quasi sempre uso solo farina integrale.Devo dirti che mi hai fatto sorridere con le tue peripezie sportive.Comunque tieni duro non te ne pentirai.Sarà che io pratico arti marziali ( kung fu cino vietnamita e tai chi ),e quindi sono abituata alla disciplina e alla filosofia per cui i limiti sono solamente nella nostra testa…posso dirti veramente che chiunque può con l’allenamento raggiungere obiettivi che all’inizio sembrano irraggiungibili.Il mio allenatore è solito dire che “non ce la faccio” non esiste!è solo una questione di volontà.Così come il…ma io non ho tempo!è solo una scusa.Il mio maestro di kung fu si sveglia alle cinque per allenarsi a fare qi gong ( ok, io ammetto che a quello non sono ancora arrivata ),ma se sarai costante ad allenarti,ne trarrai grandi benefici.Ciao e buona settimana.

  5. Sai che ho iniziato come te circa 6 mesi fa, non pensavo di resistere nella corsa nemmeno 1/2 minuto, invece ora resisto anche 40 minuti, probabilmente se mettessi più costanza riuscirei a correre molto di più ma per ora mi accontento tra allenamenti in palestra (anche io faccio yoga ma il mio è pesantissimo) e il corri corri quotidiano!
    Buona la pizza…poi gli asparagi…ti ho già detto quanto li amo? 🙂
    Un bacio!

  6. Io ci ho pensato proprio ieri! Ho iniziato poco meno di 3 anni fa, figlia piccolissima, esperienze passate divano e zapping. Un minuto di corsa, come il tuo schema, due di camminata, e via. Ho iniziato a guardare l’orologio dopo i primi 30 secondi! E alla fine del primo minuto non ho camminato, mi sono fermata piegata in due, ringraziando il cielo che era finita. Sono andata avanti pian pianino, tra uno stop e una ripartenza, e… ieri ho superato l’ora e mezza e i 14 km filati per la prima volta!
    Insomma, sono contenta per te, e hai ragione, ora sono 5 minuti, sono tanti, mi ricordo ancora i miei primi 5, come dire, non si scordano mai ^_^ Ma vedrai che arriveranno così tanti traguardi, uno dietro l’altro, che non smetti più 🙂

    E ora provo la tua pizza! Io generalmente faccio metà integrale metà normale, ho sempre paura resti “pesante”. Devo provare solo integrale. E cipolle e asparagi… yuhmmmm! 🙂

  7. Da circa due anni faccio pilates, prima facevo un’ora di corsa tutti i giorni, insomma sono sempre stata una in movimento, mi piace perché mi scarica, mi rilassa, mi stanca mi fda stare bene 🙂
    Ma ora il pilates mi sta regalando la pace ed il giusto allenamento che mi serviva e sto benissimo, ma i tuoi consigli sono utili per chi deve iniziare e non sa come fare 🙂

    La pizza la adoro e pomeriggio mi metto ad impastare così stasera Adriano avrà la sua pizza con cipolla e asparagi. E’ strepitosa. grazie per la ricetta ovviamente ^_^

  8. Questa pizza mi sembra super golosa, essendo super rustica di certo mi piace!
    Per quanto riguarda la corsa io la schifo abbastanza e credevo di non aver resistenza invece sabato ho corso come una dannata per un bel po’ per riuscire a prendere il treno che stava partendo e ho scoperto un’attitudine a questo sport che credevo non avere 😀
    p.s.: il treno non l’ho perso 😉

  9. Complimenti per i tuoi progressi sportivi capretta! La prima cosa che ammiro è la buona volontà! che credo stia alla base di qualsiasi attività sportiva.
    Hai detto bene, una sana alimentazione dev’essere accompagnata da un adatto esercizio fisico.. e con la bella stagione ricomincio anch’io a scoprire la bellezza di fare attività all’aperto! (in inverno divento parecchio pigra ed andrei in letargo)
    Interessante questa copertura di yogurt.. in più adoro le cipolle caramellate e gli asparagi.

  10. vengo a postare una ricetta per la tua creativa proposta vegetal monday e sbatto il naso in questa superlativa pizza integrale ! mannaggia a me che è solo un video questo… ne voglio una fetta! 😛

  11. Ciao Capra,

    abitiamo abbastanza vicine ( io in provincia di Bologna ) e leggo solo ora questo tuo post ma per me interessantissimo visto che è da due settimane che provo a correre e….dopo solo un minuto di corsa mi sembra che i crampi prendano il sopravvento!!
    Non demordo perchè sono troppo giovane ( quasi 33 anni ) per essere “ridotta” così!!! Non è salutare la sedentarietà e poi trovandomi a percorrere un brevissimo sentiero in collina ho creduto di aver bisogno della bombola di ossigeno per cui mi sono decisa!!!!!!!
    Ti seguo e non solo nella corsa….se poi diventerò vegetariana ( è uno dei miei obiettivi/desideri ) sarà anche grazie ai tuoi fantastici piatti!!!!!!!!!
    GRAZIE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...