Cioccolatini di S. Valentino 100% vegetali

rose alle nocciole

Non ho mai festeggiato S. Valentino, sin da piccola ho visto in questa ricorrenza la speculazione economica, tuttavia per come sta andando il Mondo in questa sua fase credo che se qualcuno ha bisogno di una giornata per ricordarsi cosa davvero importa, tanto vale dargliela! Nella mia modesta opinione nulla rappresenta meglio l’Amore della scelta Vegan, ovvero scegliere di rispettare la vita degli animali, la Terra e il nostro corpo, così ho deciso di “sacrificarmi” e farvi da cavia umana (l’unica che debba esserci) per questi cioccolatini 100% vegetali che, lasciatevelo dire, sono una BOMBA! Dimenticatevi i classici Baci (non dico  la marca, ma tanto la sapete tutti!), costosi, con ingredienti di dubbia provenienza e inquinanti con tutte le loro confezioni e la strada che devono fare per arrivare sugli scaffali del supermercato, e cimentatevi nella preparazione di queste squisitezze, infinitamente buone e con ingredienti scelti da voi!

Cambio argomento ma non troppo. Li vedete questi 2 qui sotto? Per chi si interrogasse sulla capacità di amare degli animali, i 2 in questione vengono ogni giorno sulla nostra betulla, passano ore ed ore fianco a fianco, si stringono l’un l’altro, si fanno compagnia, guardano il sole scendere, e poi vanno a dormire.  Conosco esseri umani meno dotati di dedizione, costanza e capacità di amare fedelmente. Prendiamo esempio, non solo a San Valentino!

IMG_8214

Ora vi spiego passo a passo come realizzare i cioccolatini, siete pronti? Non è complicato, il rischio è solo quello di trovarvi impiastricciati di cioccolato fino alle orecchie!

Ingredienti per 15 cioccolatini piccoli:

200g di cioccolato fondente 100%vegetale

25 g di granella di nocciole tostate

20g di cacao amaro in polvere

1 cucchiaio di olio di semi di girasole deodorato

1 cucchiaino di malto d’orzo

Procedimento: Per prima cosa occorre temperare il cioccolato, per migliorare la sua prestazione culinaria (e la vostra!). Tagliatelo a pezzetti e mettetene due terzi a sciogliere a bagno maria. Quando è ben sciolto e raggiunge una temperatura tra i 40/45°  toglietelo dal fuoco e versate il rimanente cioccolato per abbassare la temperatura. Continuate a mescolare per sciogliere bene e fare raggiungere la temperatura di circa 29°, poi rimettete sul fuoco per alzare la temperatura di 2°. Non preoccupatevi se non volete fare tutti questi passaggi, potete anche solo sciogliere a bagno maria, la qualità dei cioccolatini sarà un po’ inferiore, ma saranno comunque buonissimi! Ora prendete lo stampo per i cioccolatini, io ne ho usato uno in silicone per 15 piccole rose. Versatevi parte del cioccolato in modo da rivestire le pareti dello stampo (confesso, mi sono aiutata con le dita!) e togliete l’eccesso aiutandovi con un cucchiaino e una spatola. Riponete in frigorifero per almeno 10 minuti.

cioccolatini ripieno

Intanto che il cioccolato nello stampo si raffredda, preparate il ripieno. In una terrina versate il cacao, le nocciole, l’olio, il malto e 35g di cioccolato fuso. Impastate bene fino a formare una palla solida, come quella che vedete nella foto qui sopra. Con le mani prelevate 15 piccole porzioni di impasto che metterete nello stampo, in ciascuna porzione, schiacciando leggermente con le mani per non lasciare vuoti. Infine, ultimo passaggio, versate il cioccolato rimasto e con una spatola ricoprite lo stampo per chiudere i cioccolatini. Togliete l’eccesso e riponete in frigorifero per almeno un’ora. trascorso il tempo necessario, togliete i cioccolatini dagli stampi facendo attenzione a non rovinarli col calore delle mani. Pronti!

Dato che mi era avanzato del cioccolato fuso, che non volevo sprecare, ho realizzato anche questi cioccolatini un po’ particolari. I primi sono cialde al peperoncino, sono semplicissime da realizzare: versate un cucchiaino di cioccolato fuso sulla carta forno, stendetelo per dargli una forma circolare spessa pochi millimetri, spolverate di peperoncino e lasciate raffreddare.

cialde fondenti al peperoncino

 

Infine ho utilizzato una sac à poche con imboccatura stretta per disegnare questi cuori di cioccolato fuso, sempre su carta forno, e li ho cosparsi con il sale rosa dell’Himalaya, che non è proprio a km 0, ma che non ho potuto non acquistare ad un mercatino di spezie. In ogni caso potete utilizzare il sale che più vi piace, ad esempio quello di Cervia, basta che non sia proprio fine. Se siete scettici sul cioccolato al sale sappiate che lo ero anche io, poi l’ho provato e  ha fatto i fuochi d’artificio in bocca. Meraviglioso! Potete usare questi cuori come cioccolatini normali da sgranocchiare, oppure usarli per guarnire un dessert al cucchiaio, a discrezione della vostra fantasia!

cuori al sale  himalaya

Ora vi saluto con un’ultima informazione: da un paio di giorni sono su Twitter, mi trovate come LaCucinaDellaCapra, vi aspetto anche lì! Buon San Valentino!

Annunci