Pasta con sedano, finocchi e capperi

pasta finocchi

 

Buongiorno, vi scrivo dal mio letto di dolore, anzi, dal divano perchè a letto il wi fi non si sa perchè ma non arriva. Come sapranno gli amici di facebook sono accasata con l’influenza, il Gatto mi assiste notte e giorno e mi sto rompendo assai le scatole. Ansimando sono riuscita a prepararmi il pranzo, visto che il Gatto mi ha offerto i suoi bocconcini che ho gentilmente declinato. Insomma, dopo aver preparato un semplice piatto di pasta mi sembrava di aver  corso per 5 km, che per inciso non ho mai corso in vita mia, e siccome il risultato era soddisfacente ho pensato di immortalarlo, nel caso anche voi siate addivanati e vogliate prepararvi qualcosa di semplice e terapeutico! Visto che è giovedì ho deciso di partecipare anche all’iniziativa di Neofrieda di Passato tra le mani ” Il giovedì del libro di cucina

 

banner

 

Il libro di cui vi scrivo molto rapidamente perchè sono troppo impegnata a soffiarmi il naso è “Vegetariano Gourmand” di Hugh fearnley -Whittingstall, conduttore di “River Cottage”, britannica trasmissione di cui mi avevano parlato la mia amica Fresh e il suo anglosassone fidanzato. La trasmissione non l’ho vista, ma del libro posso dirvi che per un buon 60% è composto da ricette interamente vegetali, e anche quelle vegetariane sono modificabili, o addirittura l’autore stesso suggerisce come eliminare  gli alimenti di origine animale. Quella di questo libro è una cucina assai diversa da quella tipica italiana, decisamente anglosassone ma con molti spunti esotici,  le ricette sono spiegate molto bene, sono davvero sane, fantasiose, gustosissime, c’è solo qualche piccolo errore di traduzione (ma come si fa a prendere un pizzico di salsa di soia?). Le fotografie sono molto invitanti, e ogni capitolo è preceduto da una breve introduzione con anche alcune note tecniche spiegate in maniera semplicissima. Se passate dalle librerie date una sfogliata, è uscito da poco! Ho già avuto modo di provare alcune ricette, ad esempio l’hummus di carote e quello di cannellini e carciofini, che ho preparato a capodanno per gli amici. Ottimo il riscontro di palati anche onnivori, quindi il test è superato a pieni voti! Insomma, è un bel libro, ma specifico per i puristi che l’autore non è nè vegan nè vegetariano. A voi la scelta!

 

vegetariano-gourmand-libro

E ora la ricetta della pasta per gli ammalati (ma non solo, eh! Era buonissima!) che prende spunto, anche se la stravolge abbastanza, da una ricetta del libro di cui sopra.

Ingredienti per 2 porzioni:

180g di fusilli integrali

una costa grande di sedano

uno scalogno grande

un finocchio con un po’ di barba

1 cucchiaio e mezzo di capperi sottaceto

2 cucchiai di prezzemolo tritato

la scorza grattugiata di mezzo limone non trattato

sale

olio

Procedimento: mettete abbondante acqua salata a bollire in una pentola per lessare la pasta. Tritate lo scalogno, fatelo soffriggere in poco olio, quando inizia ad appassire aggiungete il sedano e il finocchio, che avrete privato della parte esterna (tenete da parte la barba), affettati finemente. Salate, fate cuocere per qualche minuto mescolando, finchè il finocchio non diventa traslucido e morbido. Tritate i capperi, aggiungeteli nel tegame delle verdure. Intanto lessate la pasta e scolatela al dente. Mescolate la pasta con le verdure, aggiungete il prezzemolo e la barba del finocchio tritati, la scorza del limone e un filo di olio buono. Servite e buon appetito!

 

Annunci

8 thoughts on “Pasta con sedano, finocchi e capperi

  1. Ho anch’io quel libro e ne sono innamorata. Le ricette sono semplici però hanno quel tocco originale e esotico come lo chiami tu. Bello, ho già fatto diverse ricette alcune postate sul blog. Buona guarigione! Laura

  2. E chi ci vieta di prepararci questo piattino anche quando godiamo di ottima salute 🙂 decisamente invitante, colorato e super depurativo 😀
    Il libro sembra essere proprio interessante… Grazie per il consiglio..
    E anche quì ti dico, riprenditi presto :*

  3. Mi auguro che questa meravigliosa ed originale pasta abbia influito sull’influenza!!!! ma sono certa che ormai sei in via di guarigione….. Come ho scritto a Daria mi piace tantissimo questa raccolta di Annalisa, da la possibilità di conoscere libri nuovi con ottime recensioni… Me li devo segnare tutti… uno alla volta li acquisterò!!!!

  4. Pingback: Il Giovedì del Libro di cucina: ‘Solo Crudo’ « Passato tra le mani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...