Ceci ferraresi: un piatto vegetale dalla tradizione italiana!

Sicuramente i genovesi e i toscani staranno storcendo il naso dopo aver letto il titolo che accosta questa “torta salata” di ceci alla provincia emiliana immersa nella sua transilvanica nebbia: non preoccupatevi, non ci stiamo appropriando dei natali di quella che è conosciuta da voi come cecina o farinata, semplicemente da vari decenni è stata importata anche a Ferrara dalla pizzeria Orsucci ed è entrata a far parte della tradizione! Non c’è pizzeria da asporto che nel menu non abbia anche i “ceci”, così infatti si chiamano qui! La Capra li ha conosciuti appena trasferita, infatti in Romagna non sono ancora giunti. Inutile dire che è stato amore al primo morso, e i migliori li ha assaggiati nella pizzeria vicino all’ultimo cinema rimasto in centro città, dove si va sempre prima o dopo il film per uno spuntino!  Se si ordinano da asporto si prende l’intera padella, mentre nelle pizzerie si possono prendere anche solo una o 2 fette, che starà poi a voi spolverare abbondantemente di sale e pepe, prontamente disposti sui banconi! Pare che l’origine di questo piatto che definire povero è poco sia risalente al XIII secolo e dovuta, come spesso accade, a fatalità e necessità combinate assieme. Da allora quante migliaia e migliaia di padelle saranno state preparate? A Ferrara si preparano usando grandi teglie rotonde di metallo scuro, dette per l’appunto padelle,  che vengono unte e messe nel forno a legna (o in quello elettrico) delle pizzerie, e in pochi minuti i ceci hanno già fatto la loro crosticina e sono pronti per essere serviti su pezzi di carta oleata. Una delle cose che la Capra apprezza di più di questo piatto è che la ricetta originale è già vegetale, fatto che conforta tutti quelli che ancora pensano che la dieta senza cibi animali sia fatta di rinunce e cibi insapore. Molte volte può capitare di mangiare cibi vegetali senza nemmeno rendersene conto! Chi non usa le uova utilizza la pastella di ceci ed acqua come base per le frittate, che vengono poi arricchite con verdure varie e spezie, si trovano molte ricette online se cercate “farifrittata”, provate, il contenuto proteico è assicurato, e anche l’assenza di colesterolo! Le galline ringraziano :D! Ma ora che spero di avervi incuriosito a sufficienza vi lascio la ricetta!

Ingredienti:

250g di farina di ceci

500ml di acqua

olio evo

sale

pepe

Procedimento: la sera prima unite in una terrina la farina e l’acqua, mescolate bene per evitare che si creino grumi, aggiustate con un po’ di sale e lasciate riposare tutta la notte in frigorifero, in questo modo la farina diventerà molto più digeribile. Al momento di preparare prendete una larga teglia e versatevi uno strato sottile ma uniforme di olio evo, ungete anche i bordi della teglia per evitare che i ceci si attacchino. Versate la pastella e infornate a 200° finchè l’olio che è salito in superficie non avrà creato una corsticina dorata. Sfornate, tagliate a fette e condite con sale e pepe. Buon appetito!

Annunci

26 thoughts on “Ceci ferraresi: un piatto vegetale dalla tradizione italiana!

  1. Pingback: Ceci ferraresi (farinata di ceci) | La locanda dell'Oca zoppa

  2. Una delle mie preferite in assoluto anche se io, lo ammetto, a volte baro e per gola la faccio subito, senza aspettare una notte in frigo 😛 è buona lo stesso ma effettivamente più ostica da digerire…

  3. Adriano ama i ceci ma non la farinata o comunque ricetta con la farina di ceci, è proprio la farina di ceci che non gli piace molto. L’unica ricetta che sono riuscita a fargli piacere a base di farina di ceci sono state le mie farifrittatine lievitate: http://www.unavnelpiatto.it/ricette/seconde-portate/frittatine-lievitate-alle-erbe-aromatiche.php e basta!
    Pero’ è proprio invitante e poi mi piace l’idea che si possa trovare d’asporto anche nelle pizzerie 😀 ! Almeno non si rimane digiuni prima di vedere un film al cinema no? 😉

  4. Io ho mangiato a una bancarella medioevale tempo fa (ero ancora vegetariana e non vegana) delle ciambelline fritte di farina di ceci SPETTACOLARI….., non riesco a trovare la ricetta me le sogno la notte!
    non è che la conosci??
    ciao claudia

  5. così in purezza la farina di ceci non mi piace granchè a differenza del legume che adoro, ma mescolata a tanta tanta verdura allora sì!!! 😉 Ottima alternativa alla classica tutta uova e grassi!

  6. ciao, solo per avvisarti che la ragazza del blog che ti aveva copiato spudoratamente le ricette è ritornata alla carica ed ha riaperto il blog come se nulla fosse!
    vai a controllare!
    un bacio

  7. L’aspetto è meraviglioso…. un classico intramontabile, se è perfetto come il tuo è davvero impossibile resistere 🙂

  8. Pingback: Il 2012 in 12 ricette! | La Cucina della Capra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...