Torta glassata di carote viola e zenzero

Talvolta nei soliti posti dove si va a fare la spesa capita di imbattersi in qualche primizia insolita che solitamente si potrebbe gustare solo dopo essersela coltivata. Qualche giorno fa la Capra e il Caprone hanno avuto la fortuna di trovare delle carote viola, varietà ancora pressochè sconosciuta da molti (di solito si trova un solo tipo di carote e basta! Almeno qua). Si tratta di carote assolutamente uguali alle cugine arancioni, tranne che per il colore. La Capra ha pensato che questa peculiarità poteva essere sfruttata per dare un tocco di colore a una ricetta classica, rivisitata in chiave vegetale! Il sapore è diverso da quello della versione onnivora, viene eliminato il burro, sostituito da olio, non ci sono uova, sostituite dall’amido, e la farina e lo zucchero sono integrali. Sicuramente il sapore è diverso, e avrete un dolce molto più sano, colorato senza coloranti chimici, e amico degli animali! (Vai con la colonna sonora per la degustazione della torta)

Ingredienti:

Mezzo bicchiere di succo centrifugato di carote viola

160 grammi di carote viola grattugiate (potete usare anche lo scarto della centrifuga, per non sprecarlo!)

150g di farina integrale

una bustina di lievito per dolci

50g di mandorle spellate e tritate

55g di olio di semi di girasole bio

90g di zucchero integrale di canna + altro zucchero per la glassa

un cucchiaio e mezzo di zenzero secco in polvere

2 cucchiai di amido di mais

un pezzo di zenzero candito (facoltativo)

un lime (facoltativo)

succo di mezzo limone

Procedimento: in una terrina mescolate lo zucchero con l’olio creando un composto omogeneo, poi aggiungete le carote grattugiate, le mandorle, lo zenzero, la farina, il lievito e l’amido sciolto in 2 cucchai di centrifugato di carote. Mescolate bene e versate l’impasto in una tortiera di circa 20 cm di diametro oleata e infarinata (meglio se la tortiera è a cerniera) e infornate a 180° per circa 40 minuti. Per preparare la glassa occorre trasformare con l’apposito macchinino lo zucchero di canna in zucchero a velo. Prendetene 3 cucchiai e mescolateli con un goccio di succo di carota, con il succo di limone e mezzo cucchiaio scarso di zenzero in polvere.  Sfornate la torta, lasciatela raffreddare e versate la glassa al centro. Con un cucchiaio distribuitela su tutta la superficie, poi decorate, se volete, con un pezzo di zenzero candito tritato e la scorza di un lime.

Questa torta viola è dedicata alla carissima Erba Viola, che  ha evitato alla Capra di fare uno scivolone di quelli clamorosi, e anche alla mitica amica G.M., che ieri è stata così fantastica da far trovare alla Capra in giardino una sorpresa davvero gentile e commovente, un gesto che ti fa sentire davvero felice! Un buon fine settimana a tutti!

Annunci

19 thoughts on “Torta glassata di carote viola e zenzero

  1. We, vedi come devi fare…. io voglio una fetta della tua favolosa torta!!! Mai viste le carote viola, sono proprio belle e mi hanno molto incuriosita! Grazie per aver condiviso 🙂
    Grandissima Tori Amos!

  2. io le carote viola non le ho ancora trovate 😦
    ma se dici che tutto è uguale, eccetto il colore, visto che adoro la torta di carote credo che proverò a copiarti questa ricetta, ma in versione arancione 🙂

  3. Non sono ancora riuscita a trovare le carote viola!!!! ma prima o poi mi imbatterò in questo ortaggio…. La tua torta è fantastica, semplice e gustosa ma allo stesso tempo originale, scenografica…. Le mie torte preferite!!!! 🙂 Mi prenoto anche per questa 🙂

  4. Super!!!! Con questa torta sei stata super!
    le carote viola son troppo coreografiche e io le sto mangiando a go go divertendomi a vedere come mi inviolano tutta 😀 Ho già fotografato un primo e un dolce che ti farò presto vedere. I love purple

  5. Che fighe 😆 le avevo già viste ma non le ho mai assaporate… Sono curiosissima e poi mi piace moltissimo il loro intenso colore ^_^
    Torta stupenderrima ❤

  6. Ero convinta di averti già lasciato un messaggio qui … che bellaaaaaaaaaaaa!!! Mai trovate queste carote … ma hanno un colore fenomenale!!!

  7. le carte viola assomigliano moltissimissimo a quelle arancioni come sapore, ma tingono molto di più, ne usate un pezzetto e vi trovate il piatto viola! Tra l’altro è il colore originale di queste radice, almeno pare! Osate!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...