Frittelle di sambuco al pepe rosa

La cucina primaverile è qualcosa di unico, mentre tutto l’anno potete trovare verdure estive al supermercato, difficilmente riuscirete ad avere a disposizione i fiori e le foglie  di questa stagione, vale quindi la pena di fare scorpacciate di prelibatezze profumate che però dovrete andarvi a raccogliere, e coi primi soli caldi non c’è niente di più rigenerante che fare delle scampagnate. La Capra e il Caprone sabato si sono regalati una gita con pranzo in  una fattoria con agriturismo sui colli bolognesi, dove si fa cucina vegetariana, ma si trovano anche piatti vegani, e sabato i piatti del giorno erano proprio 100% vegetali, buonissimi e abbondanti! La Capra ha assaggiato dei crostini di polenta taragna con funghi porcini, radicchio al cartoccio, un tenerissimo seitan al curry e i carciofi, con pinzone all’olio fatto in casa e vinello. Dopo questa abbuffata  i nostri si sono armati di coperta e sdraiati sotto i mandorli per un meritato pisolino!

Tra le piante che in questo periodo meraviglioso ci offrono parti commestibili troviamo il sambuco, che tutti conosciamo non tanto per le sue proprietà, quanto perchè col suo legno è fatta la bacchetta magica di Harry Potter, non negatelo. Ecco, il sambuco si mangia pure, non vi conferirà nessun potere magico ma la Capra assicura che se ne friggete i fiori e li servite agli amici farete un figurone! Attenzione a non mangiarvi i frutti crudi, se no più che poteri magici vi servirà altro 🙂

Ingredienti:

un mazzo di fiori di sambuco col gambo

farina di riso

acqua

un cucchiaino di zucchero

un pizzico di curcuma

pepe rosa

cumino

sale

olio di semi per friggere

Procedimento: pulite i fiori e asciugateli, preparate una pastella di farina e acqua con lo zucchero, la curcuma e un cucchiaino di grani di pepe rosa e uno di semi di cumino macinati al momento in un mortaio. Mescolate bene, scaldate l’olio e friggete i fiori impastellati prendendoli dal gambo. Asciugate bene con carta assorbente e spolverate con pepe rosa e sale. Servite caldi.

Vi lascio qualche foto del panorama collinare bolognese

Annunci

6 thoughts on “Frittelle di sambuco al pepe rosa

  1. io non sono così coraggiosa in cucina ma hai il mio massimo rispetto…quindi mi metto in posizione da rapper a braccia conserte e ti dico: RESPECT! ^_^

  2. Ecco il sambuco è un altro fiore che conosco per nome ma che non conosco come sapore, anche questo forse lo trovo, ma ho sempre paura di sbagliare 😦
    Non sono un’amante del fritto, questo ormai è risaputo, però queste frittelline al forno saranno comunque squisite.
    Ottimo anche il pranzetto nell’agriturismo e la passeggiata fra questi colli che dimostrano essere meravigliosi e VIVI!
    STUPENDO!

  3. il sambuco è una delle prime piante che ho imparato a riconoscere da adolescente, raccoglievo le bacche mature per farci la marmellata, che mangiata in grandi quantità ha effetto lassativo, ma in piccole è un sapore particolare e piacevole. Mi riprometto sempre di raccogliere i fiori, e quest’anno vorrei riuscirci, così provo queste fantastiche frittelle 🙂

  4. idem come sopra, belli i fiori in cucina! Anche il sambuco è abbondante nel bosco vicino casa mia, pensavo di farci la marmellata (con le bacche, quando ci saranno). Le tue frittelle mi saranno d’ispirazione. 🙂

  5. Pingback: Cosa si mangia a Pasqua? | La Cucina della Capra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...