Budino di latte di riso e robinia

I fiori che la Capra ha raccolto ieri sera non potevano rischiare di sciuparsi, perciò oggi doppio post!! La seconda ricetta facilissima è un budino estremamente light e profumato, senza glutine e assai economico, nonchè a prova di cuoco pasticcione! E ovviamente è completamente vegetale, quindi privo di colesterolo  e amico degli animali! La pianta usata per questo dolce è la robinia pseudoacacia, che in questo periodo è un’esplosione di fiori e profumo, e si trova facilmente in tutti i campi e parchi, basta saperla riconoscere, ma in questi giorni ci potete riuscire anche ad occhi chiusi col solo naso!  I fiori della robinia possono essere utilizzati per uso alimentare, cosa che la Capra ignorava finchè non ha trovato una ricetta in un libro francese che la prevedeva per la panna cotta, ma siccome la Capra aveva voglia di un dolce leggero ha preso spunto ma ha modificato la ricetta, che peraltro non era completamente vegetale.

Ingredienti:

500ml di latte di riso

50g di fiori di robinia + un mazzetto per decorare

2 cucchiai di farina di riso

30g di zucchero di canna

la scorza di un limone

2 cucchiaini di agar agar

Procedimento: portate a bollore il latte, aggiungete i fiori di robinia privati della parte verde, spegnete la fiamma, coprite e lasciate raffreddare completamente. Filtrate con un colino il latte, rimettetelo in un tegame, versate la farina di riso, mescolate bene con una frusta per evitare che si formino grumi, aggiungete anche lo zucchero e la scorza di limone, mettete sul fuoco finchè inizia a bollire, aggiungete l’agar agar e mescolate benissimo, fate bollire per 30 secondi e spegnete il fuoco. Versate il composto in 4 stampini monoporzione e riponete in frigorifero per alcune ore, finchè raffreddando il budino non sarà completamente solidificato. Al momento di servire rovesciatelo su un piattino e decorate coi fiori tenuti da parte.

Nota, per chi non lo conoscesse, l‘AGAR AGAR è il sostituto vegetale dei fogli di colla di pesce, che invece contengono parti animali come la cotenna del maiale (arghhhh!!). E’ ricavato da un’alga e viene utilizzato spesso per preparazioni ipocaloriche, dolci o salate. Ormai è molto diffuso anche in Italia, lo trovate nei negozi di alimentazione naturale ma anche nelle catene dei supermercati, se non l’avete mai provato fateci un pensierino 🙂

Annunci

8 thoughts on “Budino di latte di riso e robinia

  1. Che brava che sei, questo budino è stupendo… 🙂
    Io non conoscevo la robinia, mi vado a vedere subito il link che hai messo… Magari anche dalle mie parti c’e e ancora non lo sapevo! ^^
    Comunque molto delicato e profumato!!!!
    Brava anche per aver aggiunto nota sull’agar agar, per chi ancora non lo conosce 😉

  2. la robinia è una pianta invasiva e la si trova ormai dappertutto. Dai fiori (lasciati in infusione, si può ricavare anche del profumo) … ma devo capire dove è finita la ricetta!
    Bellissimo sto budino, col suo candore mi fa venire in mente gli abiti da sposa 🙂

  3. mi piace molto usare i fiori in cucina, bella idea, brava Capretta! 🙂 L’agar agar lo uso anch’io che sono onnivora perché la gelatina in fogli è un troiaio pazzesco (perdonami il vernacolo)…o meglio, lo userei, perché i dolci al cucchiaio con l’agar agar mi vengono malissimo: o non si addensano (parla da sé un budino di fragole e yogurt che ho in frigo ora ora) o diventano di sasso…consigli per un’imbranata?

  4. Pingback: Il 2012 in 12 ricette! | La Cucina della Capra

  5. Pingback: Latte di riso | Qui cucino io

  6. Pingback: Cosa si mangia a Pasqua? | La Cucina della Capra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...