Sugoli in contemporanea

sugoli

Probabilmente molti di voi la conoscono già, chi di persona, chi invece segue le sue ricette. Neofrieda ’79 è una cara amica della Capra, si sono conosciute quando lei si è fidanzata con quello che poi è diventato suo marito, nonchè papà della Pozia! Neofrieda è una persona dal cuore grande e dall’animo gentile, vive in un posto selvatico come lei e fa delle vere e proprie magie con le piante, di cui conosce gli aspetti più segreti. Neofrieda è una persona molto generosa, e la Capra spesso ha la fortuna di ricevere regali da lei, ad esempio giovedì si sono viste con un gruppo di amiche per andare in “spedizione” a Bologna al mercato di Campi Aperti all’xm24, e lei si è presentata con una borsa frigo gigante stracolma di uva e mosto per tutte!

Da qui è nata l’idea di postare  ciascuna una ricetta dei sugoli appartenente alla propria tradizione famigliare. I sugoli sono un tipico piatto delle campagne che si apprezzava ogni anno durante la vendemmia, la ricetta della Capra è quella che prepara ogni anno sua madre, le dosi cambiano ogni volta quindi si consiglia di essere un po’ elastici! Qui troverete le quantità usate col mosto regalato.

Ingredienti:

550g di mosto d’uva (in questo caso bianca)

100 g di farina di mais

2 cucchiai di uvetta rinvenuta

2 cucchiai di pinoli tritati

pangrattato

Procedimento:

Mettete in un pentolino il mosto, eliminate la schiumina bianca se presente, e fate bollire finchè non si ridurrà alla metà, poi unite la farina, l’uvetta e i pinoli e fate cuocere fino a raggiungere una buona densità. La mamma della Capra, quando il mosto rimane un po’ liquido, aggiunge il pangrattato, ma in questo caso non è stato necessario. Versate in un recipiente e fate raffreddare, vedrete che diventerà molto più duro dei sugoli del supermercato, e il sapore sarà molto più corposo. Decorate con uvetta e pinoli.

Questa è la variante “ricca” del piatto, la variante “povera” non prevede uvetta e pinoli. Ciascuna famiglia, in Romagna, li fa a modo suo, quindi se qualcuno vuole può suggerire  altre varianti per arricchire il ricettario!

…e QUI trovate la ricetta di Neofrieda!

xm24

Per chi si trovasse nei paraggi, la Capra consiglia la visita a questo mercato, che aderisce alla campagna Genuino Clandestino. La Capra si era saggiamente armata di borsa di tela che ha riempito con molte prelibatezze: una focaccia ai fichi, una alla zucca, un panino col seitan, una bottiglia di saba, e ha fatto un gustosissimo aperitivo con sciroppo di sambuco, birra autoprodotta e patate saltate al momento nel wok e servite con erbe nel classico cono di carta da passeggio ( la memoria la riporta alle merende che preparava mamma Capra anni e anni indietro!).

Annunci

One thought on “Sugoli in contemporanea

  1. Pingback: Sugoli condivisi | cucinaresistente.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...