Tortelli veggiemiliani con erbette e tofu al basilico

La Capra stamattina si è svegliata all’alba, nonostante il lunedì sia giorno di riposo. Ha letto le notizie dal mondo e ha pensato che fosse molto meglio ritornare a dormire. Non riuscendoci, ha incominciato a pensare al modo migliore per sfruttare la giornata: la missione doveva essere trovare delle piccole teglie per fare delle crostatine. Dopo 3 negozi del centro la Capra ha gettato la spugna e ha concluso che tutto quello sforzo giustificava la presenza nelle sue mani (quando è successo??) di una sporta di cose nuove di cui sta cercando ancora di convincersi che aveva un estremo bisogno.

Tornata a casa, la Capra è stata colta da irrefrenabile istinto da ‘zdora, maturato in anni e anni di catena di montaggio dei cappelletti in compagnia di Nonna Capra, Mamma Capra e Sorella Capretta, così ha tirato fuori l’Imperia dalla credenza e ha realizzato la versione vegana dei famosi tortelli emiliani. La ricetta originale prevede l’uso di uova nella sfoglia, di ricotta da unire alle erbette e di grana e burro per condire, ma noi sappiamo che alla Capra tutto ciò non garba, preferisce cercare alternative ghiotte, e così le erbette dell’orto si sono sposate col tofu. Un matrimonio combinato, ma tuttavia riuscito, a giudicare dalla faccia del Caprone che aveva ancora un piede fuori casa ma già un tortello in bocca e ripeteva “buoni, buoni!”

Per condire i torteli, niente di meglio che il basilico raccolto ieri all’orto (che probabilmente è naufragato, con la pioggia di ieri!) con aglio e olio di oliva di Brisighella, regalo di Mamma Capra!

Ingredienti :

200g di semola di grano duro + un po’ per infarinare il piano di lavoro

100g di erbette cotte al vapore e strizzate

50g di tofu

sale

pepe

noce moscata

olio evo

basilico

1 spicchio aglio

Impastate la semola (meglio se biologica, la Capra ci guarda a queste cose!) con acqua e un cucchiaio di olio finchè non si ottiene una palla ben soda, che andrà divisa in parti uguali e stesa in strisce il più possibile della stessa larghezza con l’Imperia o se siete davvero bravi col mattarello. Per non far attaccare la pasta al piano di lavoro ricordatevi di infarinarlo, se no dovete ricominciare da capo! A parte frullate le erbette col tofu, un po’ di sale, pepe e noce moscata. Distribuite piccole porzioni di ripieno su una striscia, sovrapponetene  un’altra e tagliate con l’apposita rotella. Lessate i tortelli in acqua salata con un goccio di olio per non farli attaccare, e conditeli  con olio e un trito di basilico e aglio. Sono tortelli molto profumati, e il ripieno è davvero delicato.

Buon appetito e buona settimana!

Annunci

One thought on “Tortelli veggiemiliani con erbette e tofu al basilico

  1. Pingback: Cosa si mangia a Pasqua? | La Cucina della Capra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...